viaggi e calcio

FIFA 17 recensione

26 Novembre 2016, 00:47am

Publié par calcio

  • Categorie: PlayStation 3 | Xbox 360 | PC | Simulazione Sportiva

  • Produttore: Electronic Arts

  • Sviluppatore: EA Sports

  • Uscita: 28 Settembre 2012

  • Multiplayer: Cooperativo e Competitivo

 

A beneficiare di tutto questo sarà ovviamente il realismo, che ora, complice anche la migliore intelligenza artificiale, raggiunge standard assolutamente insperati fino a qualche anno fa.

In fase offensiva la tanto attesa Attacking Intelligence sembra fare davvero la differenza, garantendo un numero di variabili esponenzialmente superiori rispetto a FIFA 17. Grazie al nuovo algoritmo gli attaccanti di alto livello si muovono con piena padronanza del campo e dimostrano di saper leggere le azioni in maniera a dir poco efficace senza dunque avanzare più a testa bassa dopo un invito ad andare in profondità : in FIFA 17 crediti attaccano gli spazi cercando di restare nei limiti del fuorigioco, si propongono con precisi tagli - scambiandosi addirittura i ruoli in caso di bisogno - e nel caso dei cross, ora finalmente utili nell'economia di gioco, sbracciano per farsi spazio ed anticipare i centrali difensivi avversari.

Giocatori come Falcao, Cavani e Klose, ad esempio, spiccano per il loro incontrollabile senso del gol e per i loro graffianti uno-due, dimostrandosi finalmente molto più utili rispetto ai velocisti "senza piedi" che tanto spopolavano, specie online, in FIFA 17.

Anche l'IA difensiva sembra aver beneficiato di una buona ottimizzazione, e questo nonostante una sempre evidente predisposizione a mantenere la linea difensiva alta. I difensori sembrano più presenti a se stessi e dimostrano di riuscire a analizzare dinamicamente le offensive avversarie in modo tale da valutare i movimenti più adatti e il momento, e se a questo aggiungiamo una Difesa Tattica meno macchinosa rispetto al passato, con manovre di contenimento più rapide e precise, il risultato non può che essere molto soddisfacente. 

Tra le altre novità spicca poi il Tactical Freekick, sistema di gestione dei calci di punizione che incrementa parecchio la varietà di questi intensi frangenti. Per quanto riguarda la fase offensiva è ora possibile disporre un massimo di tre giocatori di disporsi intorno al pallone, ed esibirsi in tattiche di ogni genere, mentre in fase difensiva si ha una vasta gamma di opzioni.

E'  possibile  in FIFA 17 alterare il numero di elementi in barriera - con qualche piccola conseguenza nella reattività del portiere - e scegliere addirittura se far uscire un elemento dalla stessa in maniera tale da prevenire appoggi laterali o schemi a ridosso dell'area. E questo ovviamente senza dimenticare la possibilità di far saltare gli uomini, anche più una sola volta - era ora - o di avanzare grazie ai tanto chiacchierati e discussi "passettini".

 

Voir les commentaires